Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Cambio festival 2006: Assisi in musica

Luglio 4, 2006

Music Place | strumenti-musicali
Il ritmo e il calore della musica del mondo tornano a scaldare l'estate umbra con Cambio Festival 2006 che, giunto alla sua settima edizione, si svolgerà dal 27 al 30 luglio nella suggestiva cornice medioevale di Palazzo di Assisi.

La manifestazione, nata nel 2000 con l'intento di fondere insieme musiche e culture differenti e di dar voce alle contaminazioni sonore di cui il terzo millennio sta diventando portavoce, è organizzata all'Associazione culturale Ponte Levatoio in partnership con imprese private ed enti pubblici del luogo, tra cui la Regione dell'Umbria e il Comune di Assisi.

Location del festival l'affascinante castello medievale di Palazzo di Assisi, meglio conosciuto con il nome di Castello dei figli di Cambio, che accoglierà, nelle sue piazzette e nelle sue incantevoli vie che sono eredi della storia e della tradizione feudale, i suoni e colori della contemporaneità e dell'internazionalità.

Contaminazione, quindi, come superamento delle barriere tra generi musicali e discipline artistiche, ma anche come fusione tra tradizione e modernità, tra epoche storiche e radici culturali. Il tutto perché Cambio Festival vuole essere uno strumento di crescita culturale "un ponte" - ricordano gli organizzatori - "di incontro e comunicazione, in ogni senso possibile".

Il cartellone dell'edizione 2006 prevede quattro performance musicali di rilievo che si svolgeranno sempre alle ore 21.30. A partire da "La cura", concerto che aprirà la manifestazione giovedì 27 luglio con le note di Ramberto Ciammarughi al pianoforte e di Fabio Zeppetella alla chitarra e la voce di Maria Pia De Vito, che con l'energia poetica del jazz "racconterà" canzoni che parlano della semplicità del nostro vivere e del nostro sentire.

Degna di nota la performance di venerdì 28 luglio con Alessandro Gwis, da molti anni pianista degli Aires Tango e qui al suo primo lavoro da solista in un mix di echi musicali che attraversano un ampio orizzonte artistico, dal jazz, al tango all'elettronica. Accompagnato da Luca Pirozzi e Alessandro Sciommeri, Gwis crea un'atmosfera sonora incalzante, struggente ed evocativa, in cui viene raggiunto un equilibrio impeccabile tra energia e lirismo.

Venerdì 29 luglio sarà la volta di Michele Ascolese e gli Iguazù project, un gruppo di musicisti provenienti da diverse estrazioni e paesi, che presenteranno un repertorio contraddistinto da quegli accenti etnico-jazzistici così caratteristici della cosiddetta musica mediterranea.

Chiuderanno la kermesse sabato 30 luglio i Tantra Tribe Unlimited, proponendo un spettacolo multimediale dove affascinanti e suggestive melodie, che sposano una quantità infinita di tracce sonore provenienti dall'intero pianeta, si immergeranno in un viaggio cosmico di danze e immagini. Dodici artisti ad unire Oriente e Occidente: le affascinanti melodie della voce indiana di Narah, il suggestivo e potente canto berbero di Bachir Charaf, da Los Angeles il rap dirompente di MC Max Ambassador, le coreografie mediorientali di Farida e Najwa, il potente drumming di Jean Brazzo, la spettacolare danza del fuoco di Ivan, Alex al flauto Bansoori, Gagj alle tastiere, dalle Mauritius RastersY alle percussioni, le teconologie sonore con theAlchemist Bebo Baldan, le immagini create da Virna & Louis.

Una quattro giorni da non perdere, dunque, all'insegna della musica e dell'arte per lasciarsi contagiare dall'energia dei suoni e delle espressioni artistiche di tutto il mondo.

Sei interessato all’evento Cambio festival 2006: Assisi in musica?

Non perderti tutte le informazioni utili e scopri, su Music Place altri appuntamenti con l’artista.
Music Place è il sito di riferimento per tutti gli appassionati di musica digitale: oltre agli eventi puoi infatti trovare news ed approfondimenti relativi a diverse tematiche così come una ricca selezione di risorse e programmi musicali.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Music place: la guida italiana alla musica digitale non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Dettagli

Data:
Luglio 4, 2006
Tag Evento: